EDIZIONE 2019 - Biennale

FLORENCE BIENNALE

23-31 OTTOBRE, 2021

Fortezza da Basso
Viale Filippo Strozzi 1, Firenze FI

Inaugurazione Sabato 23Ore 11

APERTURA AL PUBBLICO

  • Sabato 23Ore 13 - 20
  • Domenica 24Ore 10 - 20
  • Lunedì 25Chiuso
  • Martedì 26 / Sabato 30Ore 10 - 20
  • Domenica 31Ore 10 - 18

CustomWidgetTemplate

EDIZIONE 2019
Ars et ingenium

Il tema leonardesco nelle opere esposte alla XII Florence Biennale

Giunta alla sua XII edizione, la Florence Biennale si è riconfermata come punto di riferimento del panorama dell’arte contemporanea come una preziosa risorsa, portatrice di valori quali dialogo interculturale e promozione della tolleranza tra i popoli attraverso arte e cultura.

 

Con oltre 500 artisti provenienti da più di 70 Paesi, questa edizione è stata caratterizzata dall’arricchimento di nuove iniziative. Fra queste, ha rivestito particolare importanza l’introduzione della sezione design, che ha dato la possibilità di esporre a più di 280 designers da oltre 30 nazioni.

 

Di grande interesse sono stati i numerosi eventi collaterali e importanti workshop a cura dei principali e qualificati centri e istituti di arte e design presenti a Firenze.

 

In quella che ormai ha assunto le forme di una manifestazione multidisciplinare, ad essere celebrato è il genio di Leonardo Da Vinci, al quale è stato dedicato il tema di questa edizione: “Ars et Ingenium – Similitudine e invenzione celebrando Leonardo Da Vinci”. Numerosi sono stati gli artisti che si sono impegnati nel realizzare opere ispirate al suo esempio, impiegando tecniche tradizionali ma anche nuove tecnologie, riscoprendo il potere dell’immaginazione, dell’intuizione e della sperimentazione che egli impiegò nei suoi progetti.

L’introduzione del padiglione Design

Con l’edizione del 2019, la Florence Biennale ha introdotto una nuova sezione espositiva dedicata al mondo del design. Tale novità ha assunto un valore particolarmente significativo nell’anno in cui si è celebrato il 500esimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci, il cui genio è da sempre associato alla progettualità tecnico-scientifica, oltre che artistica. La grande eterogeneità del suo pensiero e della sua opera, che hanno unito i valori della cultura ingegneristica e del mondo artistico, costituisce il modello ideale di riferimento attorno al quale è strutturata l’organizzazione del nuovo padiglione del Design. La connessione tra i processi creativi e produttivi riveste un ruolo di grande importanza fra i temi trattati all’interno di questa sezione.

 

Questa introduzione di un ulteriore padiglione espositivo all’interno della manifestazione vuole inoltre rappresentare un omaggio alla tradizione locale. La Toscana, infatti, si presenta come un bacino di saperi e di casi di studio di assoluto rilievo nella produzione del design di alta gamma, frutto di conoscenze tecniche e di valori sociali e culturali diffusi nei territori. E sono proprio i saperi manifatturieri storicizzati che, oggi come in passato, sviluppano artefatti di alta gamma per marchi nazionali ed internazionali.

 

Nella produzione industriale dei distretti toscani possiamo ritrovare appieno quell’ingegno e quello spirito esplorativo propri dell’opera di Leonardo. Ed è a questa grande personalità che sono intitolati i premi della sezione design: il Premio Internazionale “Leonardo da Vinci”, assegnato anche in questo caso da una Giuria Internazionale composta da eminenti personalità del settore, è conferito ai migliori designers espositori nelle seguenti categorie: Architecture & Town Design, Communication & Graphic Design, Fashion & Jewellery Design, Industrial & Product Design, Interior Design, Technology & Game Design.

 

Al termine dell’edizione del 2019, i premiati alla Carriera per la sezione Design sono stati Salvatore e Wanda Ferragamo, Elsa Peretti (Tiffany & Co.) e Paula Scher.

Eventi nell’Evento

In questa dodicesima edizione della manifestazione, numerosi ed estremamente interessanti sono stati gli eventi collaterali e i progetti speciali.

 

Rossano B. Maniscalchi, autore dell’immagine-simbolo di questa edizione, Light of Humanity, ha presentato i suoi lavori fotografici e il film che gli è valso il Best Director Award al La Jolla International Film Festival 2019: Denying Beauty.

 

Adoratorio ha rinnovato l’appuntamento con One World One Face, il progetto presentato a Palazzo Medici Riccardi per coinvolgere il pubblico nella creazione di una immagine ideale di Firenze sovrapponendo ritratti fotografici con diverso grado di opacità all’effigie di Monna Lisa.

 

Dieci giovani talenti della Libera Accademia di Belle Arti di Firenze (LABA) sono stati selezionati per l’esposizione “Specchi leggermente modificati”, a cura di Veronica Citi.

 

L’artista e studiosa Joanna Hoffmann ha presentato EpiMimesis – EpiZone V: Shifting Identities. Sviluppato insieme al team EpiLab, il progetto ha saputo coniugare ricerca scientifica, arte e tecnologia per offrire un’esperienza multisensoriale in un ambiente di realtà virtuale.

 

L’artista di fama internazionale Shan Shan Sheng ha portato a Firenze Universal Elements, un’installazione scultorea multimediale concepita per offrire al pubblico la percezione di un creato in continua trasformazione.

 

Durante la manifestazione si è poi tenuto il workshop “Maris National Flag Project”, aperto agli artisti e al pubblico, tenuto dall’artista giapponese Liku Maria Takahashi. Il metodo Maris, da lei inventato, permette ai non vedenti di apprezzare la pittura attraverso il tatto.

 

La Florence Biennale ha inoltre rinnovato la collaborazione con Street Levels Gallery, galleria d’arte unica nel suo genere a Firenze poiché si focalizza sulla street art nelle sue diverse forme. Ne è stato offerto un significativo spaccato attraverso l’esposizione dei lavori degli street artists Ache77, Nemo’s e Mr. Wany.

 

A queste iniziative si è aggiunta l’offerta didattica per le scuole a cura di Giovanni Cordoni e altre proposte quali la Giornata di Studi su Leonardo Da Vinci.

I premiati alla Carriera

Nella primavera del 2019 il Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera per le Arti Visive e Performative è stato conferito a Franco Zeffirelli per aver realizzato con il suo operato la perfetta sintesi fra le arti. In seguito alla sua scomparsa, la Florence Biennale ha ricordato il Maestro con una cerimonia in suo onore durante la XII edizione. Sono inoltre state esposte alcune fotografie d’archivio in uno spazio a lui dedicato.

 

L’artista messicano Gustavo Aceves ha ricevuto il Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera per la Scultura, per aver evocato con le sue opere frammenti di storia dell’umanità e valori di civiltà. Nell’ambito della XII Florence Biennale ha esposto i suoi Cavalli del progetto LAPIDARIUM nel cortile della Fortezza da Basso, e altre sculture all’interno del padiglione dedicato all’esposizione di arte contemporanea.

 

Al giovane artista turco Refik Anadol è stato consegnato il Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera per la Installation and New Media Art. La sua opera, innovativa e visionaria, trae origine da un processo creativo improntato alla sperimentazione artistica combinando nuovi media, scienza e architettura. Durante la manifestazione egli ha esposto uno dei suoi lavori più noti e suggestivi: Melting Memories.

 

Infine, il Premio “Lorenzo il Magnifico” del Presidente della Florence Biennale è andato a tre personalità che vantano una carriera artistica di grande successo: Anthony Howe, Mice Jankulowski e Han Yuchen.

Curatrice dell’esposizione Arte: Melanie Zefferino

Curatore dell’esposizione Design: Gabriele Goretti

Patrocini

Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO

Parlamento europeo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Regione Toscana

Comune di Firenze

Parliamentary Assembly of the Mediterranean Assemblee Parlamentaire de la Mediterranee

Confindustria Toscana

Comitato Nazionale Italiano ICOMOS

Università degli Studi di Firenze

Comitato Internazionale di Selezione

Conchi Alvarez Direttore e Curatore della Stoa Gallery (SPAGNA)

Barbara Aust-Wegemund Storica e Critica d’arte (GERMANIA)

Margherita Blonska Ciardi Architetto, Curatrice ed Esperta d’arte (POLONIA)

Zhang Chengsen (CINA)

Anna Rita Delucca Storica e Critica d’arte (ITALIA)

Torvald Derksen (PAESI BASSI)

Renee Farina (URUGUAY)

Tata Fernandez – Consulente d’arte (USA)

Maddalena Grazzini (ITALIA)

Giovanni Iovene – Pittore e Curatore (ITALIA)

Weixi Jing (CINA)

Angel Ricardo Juarez (ARGENTINA)

Kornelija Koneska (MACEDONIA)

Amy Li – Curatrice e gallerista (CINA)

Chen Lixun – Membro accademico (CINA)

Gothy Lopez (EL SALVADOR)

Sofia Macchi (ITALIA)

Luigi Franco Malizia – Storico e Critico d’arte (ITALIA)

Sabri Najafi (MEDIO ORIENTE)

Chun Meng Yang (CINA)

José Ney Milá Espinosa (USA)

Huang Ou (CINA)

Enrica Pasqua (ITALIA)

Guo Peng (CINA)

Gustavo C. Posadas – Artista e Curatore indipendente (MESSICO)

Francesca Reger (ITALIA)

Valentina Sagarese Restauratrice (ITALIA)

Hugo Sotelo Bertschinger (ARGENTINA)

Sebastián Valenzuela-Valdivia (CILE)

Baibing Wu (CINA)

Qian Xiao Ming – Membro accademico (CINA)

Zhixiang Xie (CINA)

Chen Xuantongyue (CINA)

Cao Yijian (CINA)

Mona Youssef – Artista, Curatrice e Gallerista (CANADA)

Yao Zhou (CINA)

Giuria Internazionale

ARTE

 

Elza Ajzenberg Coordinatrice del Centro Mario Schenberg for Documentation of Research in Arts all’Università di São Paulo (BRASILE)

Dominique E.Baechler Professore di Estetica e Storia dell’Arte presso Fundação Sociologia e Ciencia Politica, Corso di Museologia, della Città di São Paulo (BRASILE)

Francesco Buranelli Presidente della Commissione Pontificia per la tutela dei monumenti storici e artistici della Santa Sede (ITALIA)

Pasquale Celona – Artista, cofondatore e Presidente della Florence Biennale (ITALIA)

María Teresa Constantin Coordinatrice d’Arte, a livello nazionale, della Fondazione OSDE di Buenos Aires (ARGENTINA)

Huang Du Curatore indipendente e Critico d’arte (CINA)

Yuko Hasegawa Direttrice artistica del Museum of Contemporary Art di Tokyo (GIAPPONE)

Karen Lang Professore associato alla University of Warwick e membro del Centre for Research in Philosophy, Literature and The Arts (REGNO UNITO)

Gregorio Luke Già direttore del Museo d’Arte Latinoamericano di Long Beach California, Critico d’Arte, Curatore ed Esperto in arte Latinoamericana (USA)

Matty Roca Storica dell’Arte, Critica, Museografa e promotrice culturale. Membro dell’Associazione Internazionale Critici d’Arte (MESSICO)

Gerfried Stocker Direttore Artistico dell’Ars Electronica Festival e Managing Director dell’Ars Electronica Center di Linz (AUSTRIA)

 

DESIGN

 

Perla Gianni Falvo Founding partner di Studi Uniti-Firenze e Art Perception International (ITALIA)

Francesco Fumelli – Insegnante presso l’Accademia Belle Arti di Firenze (ITALIA)

Angelika Nollert Direttrice del Die Neue Sammlung – il museo del Design di Monaco (GERMANIA)

Deniz Ova Direttrice della Istanbul Design Biennial presso la Istanbul Foundation for Culture and Arts (TURCHIA)

Alexandra Sankova Direttrice e fondatrice del Moscow Design Museum (RUSSIA)

Regina Schrecker Fashion designer e costumista teatrale di fama mondiale (ITALIA)

Hunter Tura Presidente e amministratore delegato della Bruce Mau Design (BMD) con uffici a Londra, New York e Toronto (CANADA)

Enrico Vergnano Professore presso all’Istituto Europeo di Design (ITALIA)

Wu Haiyan Vice presidente della China Fashion Association, presidente della Zhejiang Association of Creative Design e vice presidente della Zhejiang Association of Science and Technology Workers (CINA)

Premi alla Carriera

Premio Internazionale “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera

 

Gustavo Aceves Scultore

Refik Anadol – Artista innovativo e visionario

Franco Zeffirelli – Regista, sceneggiatore e creatore di scenografie e costumi

 

Premio Internazionale “Leonardo da Vinci” alla Carriera

 

Salvatore e Wanda Ferragamo – Fondatore e Presidente della celebre casa di moda

Elsa Peretti – Designer di gioielli per Tiffany & Co.

Paula Scher – Graphic designer

Premio del Presidente

Premio Internazionale “Lorenzo il Magnifico” del Presidente

 

Anthony Howe – Artista statunitense che realizza sculture che si animano in un movimento a spirale

Mice Jankulovski – Artista e architetto macedone che esegue dipinti astratti monocromi di grandi dimensioni

Han Yuchen – Pittore e poeta che si esprime attraverso la calligrafia e la pittura a inchiostro su carta di riso

X

Search